Magister Raffaello

2.png
00_MagisterRaffaello_Poster_©_Magister_

Oppure scarica qui il CS: 

Avvertenze relative al copyright delle immagini / Copyright notice

Le immagini qui riprodotte sono state fornite a Stefania Bertelli - Artemide Pr dagli Organizzatori dell'evento, ad esclusivo utilizzo collegato alle esigenze di Ufficio Stampa dell'iniziativa medesima. La possibilità di "scaricare" queste immagini è riservata unicamente al fine di corredare con le stesse, servizi, articoli, segnalazioni inerenti l'iniziativa cui si riferiscono. Qualunque indebito utilizzo è perseguibile ai sensi di Legge ad iniziativa di ogni avente diritto.

Sedi internazionali diverse

COMUNICATO STAMPA

 

MAGISTER ART, L’ARTE ITALIANA IN VIAGGIO

 

Magister Art diventa PMI innovativa con un progetto culturale unico ideato per portare nel mondo l’arte italiana, grazie alle opportunità offerte dalla digital transformation e al suo impatto nell’attivazione di nuove relazioni internazionali sensibili al tema della sostenibilità ambientale.

Primo progetto: Magister Raffaello.

 

Dopo il successo delle mostre monografiche dedicate a Giotto e Canova, Magister Art diventa PMI innovativa con un nuovo assetto societario e un nuovo progetto espositivo dedicato a Raffaello, raccontato con un inedito romanzo esperienziale che si snoda attorno a sei opere chiave, che ripercorrono con una sequenza di installazioni digitali storia e luoghi dove il grande artista ha vissuto e lavorato.

 

Ideata in occasione della celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello, la mostra - a cura dello storico dell’arte Claudio Strinati, con il supporto di Federico Strinati e un Comitato Scientifico di respiro internazionale, costituito da profili di eccellenza nell’ambito degli studi raffaelleschi - è stata inserita dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale fra le principali proposte culturali segnalate alle Sedi all’estero (Ambasciate, Consolati ed Istituti Italiani di Cultura) e sarà protagonista nei prossimi mesi di un grande tour internazionale.

 

«Con Magister Raffaello, Magister Art capitalizza l’esperienza acquisita da un team interdisciplinare già impegnato nell’ideazione, produzione e internazionalizzazione di due fortunate mostre dedicate a Giotto e Canova, due progetti che hanno superato i confini della multimedialità coniugando nei loro percorsi, rigore scientifico, innovazione tecnologica, contributi autoriali di respiro internazionale, allestimenti scenografici agili e di forte impatto emozionale. Gli stessi valori che hanno dato poi vita nel 2019 alla co-progettazione di mostre e percorsi installativi per istituzioni museali italiane di primo piano, dal CARMI - Museo Carrara e Michelangelo a Villa Fabbricotti al Museo di Roma, al MANN di Napoli. E non ultimo il riconoscimento del Prix Möbius International della Fondazione Möbius Lugano per lo sviluppo della cultura digitale, la cui giuria ha riconosciuto Magister Art come miglior editore di esposizioni immersive di qualità» afferma Renato Saporito, Founder e CEO di Magister Art.

 

Magister Raffaello si presenta al pubblico internazionale, dopo una lunga preparazione, come un inedito romanzo esperienziale. Nel percorso espositivo molteplici apparati conoscitivi, visivi e auditivi restituiscono l’espressione più autentica del genio del maestro urbinate. I singoli capitoli della stesura sono rappresentati da sei tra le opere fondamentali di Raffaello incardinate in una grande narrazione unitaria che permette di comprendere il significato profondo dell’opera del maestro e le motivazioni della sua eccezionale rilevanza nella storia dell’arte universale.

 

Il percorso della mostra è concepito come un viaggio in spazi contemporanei. Ogni spazio pone in evidenza un’opera fondamentale intorno alla quale il visitatore avrà modo di conoscere il mondo di Raffaello, in dialogo con artisti, letterati, filosofi che interagiscono di tempo in tempo con il suo lavoro, popolando un’ideale e spettacolare palcoscenico teatrale trasfigurato nella mostra.

 

Il fattore iniziatico del racconto è prettamente figurativo, ed è la cosiddetta Prospettiva Centrale, quel criterio di costruzione delle immagini che fu creato nel Rinascimento e portato al suo culmine da Raffaello. La prospettiva permette all’artista di costruire spazi immaginari dentro i quali le architetture ospitano i personaggi rappresentati letteralmente abitandovi, siano essi personaggi sacri o personaggi mitologici. La tesi principale di Magister Raffaello è che il Maestro, essendo nato ed essendo stato educato in uno degli ambienti umanistici più rappresentativi d’Italia, la Corte di Urbino, abbia assimilato proprio dalla vita e dalla cultura di quella Corte un concetto fondamentale: l’Arte è una delle forme di massimo beneficio per la vita dell’uomo, la sua forma più bella e lieta è quella che rappresenta la condizione di agio, soddisfazione, felicità e serenità a cui l’essere umano inevitabilmente aspira nel corso dell’esistenza, qualunque sia la sua cultura, la sua mentalità, la sua età, la sua posizione sociale. Raffaello visse tale esigenza in modo molto acuto, perché figlio di un pittore e letterato, Giovanni Santi, che a Urbino aveva una posizione di eccezionale spicco ed era stimatissimo dalla Corte. Ma Raffaello si vide sottrarre il padre da un destino molto amaro che lo rese orfano ad appena undici anni, né ricevette poi particolare conforto da una madre che poco sopravvisse al marito e non dedicò particolari attenzioni alla precoce vocazione del figlio. Così, per tutta la sua breve esistenza, Raffaello concepì inconsciamente la sua carriera come un risarcimento di quello che la vita gli aveva promesso e sembrava non avesse mantenuto.

 

Con Magister Raffaello, Magister Art consolida la sua esperienza rafforzandola con nuovi valori grazie alla produzione di grandi mostre itineranti, ideate nell’ottica di una sempre rinnovata attenzione alla sostenibilità ambientale e alla digital transformation. L’obiettivo è non soltanto quello di portare in viaggio nel mondo i tesori dell’arte italiana ma anche quello di creare interazioni significative con pubblici stranieri e riattivare quella rete di relazioni internazionali che promuovono l’Italia come meta privilegiata del turismo culturale, nonché valorizzare il capitale innovativo del know-how italiano nel fare impresa culturale.

 

Magister Raffaello viaggerà di Paese in Paese grazie ad allestimenti modulari, flessibili, coordinabili da remoto, senza elementi di scarto, adattabili a spazi espositivi di diversa natura, sia per metratura sia per elementi architettonici. Tutti i contenuti di edutainment realizzati a supporto della mostra sono destinati a un pubblico multitarget con due percorsi distinti, uno dedicato agli adulti ed uno ai bambini; saranno anche fruibili attraverso un’apposita App disponibile in 3 lingue (italiano, inglese e spagnolo) con possibilità di aggiungere la lingua del paese ospitante. L’App sarà scaricabile dagli store a partire da luglio 2020.

 

Alla base di questo impegno di Magister Art c’è la convinzione che la bellezza debba necessariamente essere testimoniata e diffusa, e che l’ineguagliabile ricchezza del patrimonio culturale italiano sia un potente veicolo per promuovere una sensibilità culturale universale e contemporanea, la stessa che Magister Art persegue nella propria vision di innovazione sociale del futuro e nelle proprie produzioni.

 

VIDEO TEASER - MAGISTER RAFFAELLO

https://www.youtube.com/magisterraffaello2020

 

UFFICIO STAMPA

Stefania Bertelli

T: + 39 339 619 38 18

E: stephanie.bertelli@gmail.com

 

MAGISTER ART

Giulia Lasen

T: + 39 348 91 44 085

E: info@magister.art

 

www.magister.art

 

SOCIAL MEDIA

Facebook Magister Art Official

Instagram @magister_art

Twitter @magister_art

Youtube Magister Art Channel

 

DICHIARAZIONI

 

«La storia di Raffaello è quella di un talento precocissimo prima destinato a lottare contro un mondo ostile ma ben presto divenuto colui che più e meglio di ogni altro è in grado di rappresentare la bellezza e la gioia che l’arte dà a ciascuno di noi. Non importa se siamo dotti o ignoranti, perché la mostra ci chiarisce come Raffaello creasse un linguaggio prodigiosamente comprensibile e da tutti amato, caso pressoché unico nella storia dell’arte».

 

CLAUDIO STRINATI | Curatore Magister Raffaello

 

 

«La nostra sfida è promuovere la bellezza restando sempre fedeli a quattro parole chiave: cultura, tecnologia, emozione, rigore scientifico.

Con questa mostra intendiamo non solo portare in viaggio nel mondo i tesori dell’arte italiana, attraverso narrazioni e soluzioni scenotecniche che fondono spettacolo e conoscenza, ma anche creare interazioni significative con pubblici stranieri e riattivare quella rete di relazioni internazionali che promuovono l’Italia come meta privilegiata del turismo culturale, nonché valorizzare il capitale innovativo rappresentato dal know-how italiano nel fare impresa culturale». 

 

RENATO SAPORITO | Founder, CEO and Creative Supervisor Magister Art

 

 

«La vita di Raffaello, ripercorsa seguendo il suo viaggio da emigrante ante litteram, viene raccontata in spazi scenici dove lo spettatore cammina esplorando il cosmo artistico del maestro urbinate, accompagnato della profondità delle narrazioni e dalla bellezza dei particolari delle opere, espansi in blow-up emozionanti per aumentare la già consistente magia dei dipinti». 

 

LUCA MAZZIERI | Co-Founder and Artistic Director Magister Art

 

colophon

 

CURATELA

 

CLAUDIO STRINATI

Storico dell’Arte, esperto di pittura e scultura del Rinascimento, ha ideato e organizzato importanti mostre in Italia e all’estero.

 

FEDERICO STRINATI

Manager nell’ambito della divulgazione e promozione dei beni culturali, film-maker, compositore.

COMITATO SCIENTIFICO

Arnold Nesselrath

Prof. presso Institut für Kunst- und Bildgeschichte (IKB) der Humboldt-Universität zu Berlin

 

Barbara Jatta

Direttrice Musei Vaticani

 

Alessandro Zuccari

Prof. Ordinario presso Dipartimento di Storia dell'Arte e Spettacolo, Università La Sapienza di Roma

 

Pietro di Loreto

Scrittore, Giornalista e Direttore web magazine aboutartonline.com

 

MAGISTER ART TEAM

 

RENATO SAPORITO

Founder, CEO and Creative Supervisor

 

LUCA MAZZIERI

Co-Founder, Artistic Director

 

ALESSANDRA COSTANTINI

Co-Founder, Creative Director

 

SIMONA DENTONE

Exhibition Design Director

 

TILBE Y. KUCUKONDER SAVASKAN

Associate Creative Director

 

GIULIA LASEN

Executive Assistant to CEO

 

MASSIMILIANO CAMISASCA

Executive and Sales Director

 

PIETRO MASI

International Relations

 

ANTONIO FRESA

Musical Dramaturgy

 

EVA MONTANARI

Children's Writer & Illustrator

 

GIUSEPPE CARABELLI

Video Editor

 

 

SERKAN SAVASKAN

Animation Designer

 

WE ARE LIVE

Communication Agency

 

STEFANIA BERTELLI

Press Office

 

 

UN GRAZIE SINCERO

 

ALESSANDRO DEANA

3D Camera Mapping - La città ideale del Rinascimento

Master Architettura Digitale IUAV - Università di Venezia

 

MAGISTER ART

 

La quarta dimensione dell’Arte.

 

“La nuova Magister Art è una realtà alternativa, né aumentata né virtuale.

 

Un nuovo conio creato per dare spazio alla dialettica degli opposti,

dove punti di vista antitetici convivono simultaneamente e inclusivamente.

 

Tutto ciò genera un linguaggio sperimentale che integra cinema e arte,

portando nel mondo nuovi ed esclusivi prodotti.”

 

Renato Saporito, CEO Magister Art

 

MAGISTER ART

 

Magister Art nasce nel 2017 con l’obiettivo di promuovere la bellezza attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale, rivitalizzandolo in chiave contemporanea.

 

La creazione e la produzione di contenuti culturali, genera un nuovo approccio, una nuova forma di narrazione che fonde diversi linguaggi e diverse esperienze declinandole in mostre, video, installazioni, eventi, concerti, libri, cataloghi, merchandising, app, ecc.

 

Ogni progetto nasce da un approccio scientifico che trova espressione in Comitati Scientifici, di spessore internazionale, costituiti per dare vita a vere e proprie installazioni artistiche che coniugano cultura e tecnologia.

Un’altro elemento cardine dell’attività di Magister Art è la costante sperimentazione impiegando competenze e strumenti in operazioni fuori dal loro contesto naturale.

 

Ne sono esempio il recente progetto Amore e Psiche | L’arte incontra la tecnologia per la mostra “Canova. Eterna bellezza” - Palazzo Braschi - Roma, in cui un robot e uno scanner, normalmente usati per la costruzione di componenti aeronautici, sono stati impiegati per la riproduzione dell’opera Amore e Psiche, proponendo al visitatore un’inedita riflessione sul rapporto tra arte e nuove tecnologie.

 

Grazie a questa operazione unica, al suo valore culturale, al linguaggio innovativo, Magister Art è stata riconosciuta come PMI Innovativa vincendo l’edizione 2019 del “GRAND PRIX MÖBIUS per lo sviluppo della cultura digitale, dedicato quest’anno all’Editoria Mutante”.

Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno di Magister Art e alla sua convinzione che la bellezza debba essere sempre testimoniata e diffusa.

Una volontà che trova piena espressione nel progetto Magister Raffaello.

 

 

La mostra, promossa dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, affianca l’attività di promozione della cultura italiana delle Ambasciate, Consolati ed Istituti Italiani di Cultura nel mondo in un’ottica di più ampio respiro.

 

Un’operazione per rafforzare le relazioni internazionali tra paesi, promuovendo una sensibilità culturale universale e contemporanea.

 

Magister Art vuole essere espressione di un approccio contemporaneo e inedito in cui la relazione tra arte, cultura e uomo diventa integrata e accessibile.

 

La ricerca continua di una leggerezza “sapiente” in grado di rendere i contenuti comprensibili ed intriganti per tutti è un pilastro della vision di Magister Art, evidenziata dalla mostra Magister Raffaello.

Un tour che toccherà diversi paesi del mondo, dialogando con le più svariate culture del pianeta.

 

Magister Art vuole offrire qualcosa in più, un nuovo punto di vista, restituendo una conoscenza e una visione differente e coinvolgente.

La qualità dei contenuti, il rigore scientifico, la tecnologia e la costante sperimentazione sono ingredienti che combinati insieme generano un valore intangibile, in cui l’emozione fa la differenza tra un bel progetto e un buon progetto.

 

 

MOSTRE ED INSTALLAZIONI IDEATE E PRODOTTE DA MAGISTER ART

 

Amore e Psiche | L’arte incontra la tecnologia

Installazione all’interno della mostra “Canova. Eterna bellezza”, Palazzo Braschi, Roma, Ottobre 2019 – Marzo 2020

 

Canova. Il Viaggio a Carrara

CARMI, Museo Carrara e Michelangelo a Villa Fabbricotti, Carrara, Agosto 2019 - Giugno 2020

 

Immagica

Georgian National Museum, Tbilisi (Georgia), Maggio – Novembre 2019

 

C+ by Magister

MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Napoli, Marzo – Giugno 2019

 

Magister Canova

Scuola Grande della Misericordia, Venezia, Giugno – Novembre 2018

 

Magister Giotto

Scuola Grande della Misericordia, Venezia, Luglio – Novembre 2017

GAM, Museo Archeologico di Zagabria, Zagabria (Croazia), Ottobre 2018 – Gennaio 2019

Artemide PR, comunicare con stile.

by Stefania Bertelli

artemide@artemidepr.it - tel. 339 6193818